Baldùs a Fagagna

ATTENZIONE per cause di forza maggiore, lo spettacolo sarà rinviato a data da definirsi.

 

La stagione teatrale del Comune di Fagagna prosegue onorando la festa della Patria del Friuli con "Baldùs", la storia dell'ultimo condannato a morte in Friuli.
La produzione, targata Associazione Zerotraccia, con Geremy Serravalle, elementi scenici di Gabriele Bosco e fotografie di Laura Bosco, regia di Serena di Biasio, è un lavoro curato e realizzato da Giacomo Trevisan, giovane codroipese che negli scorsi anni, tra le varie attività, ha diretto la Sacra Rappresentazione della Passione di Ciconicco. Da questa esperienza nasce la collaborazione con l'Associazione Culturale Un Grup di Amis: "abbiamo apprezzato molto il lavoro di Giacomo, pensando quindi di proporre Baldùs a Fagagna in collaborazione con il Comune, per l'annuale calendario culturale. Un'occasione che è stata colta dall'amministrazione per il tramite dell'assessore Zannier che ringrazio" riporta Andrea Schiffo, presidente dell'associazione ciconicchese che proporrà la 44a edizione della Via Crucis Vivente il prossimo Venerdì Santo 15 aprile.

Processus Contra Jesum - Sacra Rappresentazione della Passione 2022

Quando: Venerdì Santo 15 Aprile 2022 alle ore 21 - in caso di maltempo Venerdì 22 Aprile 2022 alle ore 21
Dove: Sulle Colline di Ciconicco di Fagagna - UD
Cosa visitare in zona:

Tornerà sulle colline di Ciconicco il prossimo Venerdì Santo 15 aprile la Sacra Rappresentazione della Passione e Morte di Cristo, organizzata dall'Associazione Culturale Un Grup di Amis, dopo due anni in cui aveva dovuto trovare collocazione nel mese di settembre a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia in periodo pasquale. Un'edizione nuovamente diversa com'è di tradizione a Ciconicco, questa volta diretta da due nomi nuovi ma noti: Claudio Moretti e Fabiano Fantini, già popolari con il gruppo "Teatro Incerto". "

Europassion 2022: torna in presenza l’Assemblea annuale

L’Assemblea della ripresa; così si potrebbe definire il nuovo appuntamento di Europassion. Dopo le due edizioni bloccate dall’emergenza Covid – quella del 2020 a Tirschenreuth (Germania) e quella del 2021 a Skofja Loka (Slovenia) – l’Assemblea torna finalmente in presenza e ad accoglierla è stata Esparreguera, comune spagnolo situato nella comunità autonoma della Catalogna. Non è un caso che la scelta della sede sia ricaduta proprio sulla città spagnola. Quest’anno, infatti, ricorre il 40esimo anniversario della realtà Europassion, nata proprio a Esparreguera dall’incontro di 3 associazioni catalane (Ulldecona, Olesa de Montserrat e Esparreguera) e 3 associazioni francesi (Loudéac, Nancy e Masevaux). Un vero e proprio ritorno alle origini, dove tutto ha avuto inizio. L’appuntamento spagnolo chiama a partecipare membri provenienti dalle 86 associazioni aderenti. Tra queste, figura anche Europassione per l’Italia con il suo Presidente Flavio Sialino e le associazioni Arciconfraternita del SS. Rosario di Bitonto (BA), Ente Nettunese Sacre Rappresentazioni ed Eventi di Nettuno (RM), Pietre Vive di Lizzano (TA), Teatro Popolare di Sordevolo (BI), Comitato Cittadino Della Passione e Morte di N.S.G.C. di Torre Santa Susanna (BR) e Un Grup di Amîs di Ciconicco (UD).